Poesie di Eldy

VENDO SORRISI…..di Francesca

Quando mi sento sola
e rattristata,
mi mostro felice alla gente
come mai non son stata.
La gente ascolta, sorride,
si diverte.
Ma in fondo, poi
non mi capisce mai, veramente.
Vendo sorrisi con il cuor piangente,
vendo tristezza,
dolcemente.

di francesca, il 28 aprile 2021 19:06. - Commenti



GUERNICA…OGGI 26 APRILE 1937

GUERNICA – Pablo Picasso – 1937 – Madrid, Centro de Arte Reina sofia.

Guernica, il più celebre capolavoro di Pablo Picasso (1881-1973), fu dipinto nel 1937. Il titolo dell’opera deriva dal nome dell’omonima cittadina basca, che il 26 aprile del 1937 fu bombardata e rasa al suolo dall’aviazione nazista, intervenuta a sostegno del dittatore spagnolo Francisco Franco; un’operazione che uccise centinaia di civili, tra cui donne e bambini. Il centro del paese era, infatti, pieno di gente perché quello era un giorno di mercato. Un massacro ingiustificato, un puro atto intimidatorio, di cinica violenza. La strage suscitò enorme sdegno presso l’opinione pubblica mondiale.

“Il sole splendeva su Guernica come una fiamma.
Era il 26 aprile, non dimentichi la data, e correva l’anno 1937 dopo Cristo”
Hermann Kesten, I ragazzi di Guernica

Bombardamento di Guernica, 26 Aprile 1937

di francesca, il 26 aprile 2021 10:58. - Commenti



25 APRILE…di Franco Muzzioli

 
 
25 aprile  giorno di primavera con l’apprensione del covid19, con le smanie spesso comprensibili del “liberi tutti”, con gli avvisi alla prudenza, con le ormai impellenti mangiare al ristorante,  con i costanti programmi per le vicine iperboliche ferie del tutto esaurito, con il consumismo che morde il freno alla faccia dei morti, con le giuste rivendicazioni di chi ha perso tutto o molto.
Anche nel 1945 era un 25 aprile, con la caparbia ed eroica cacciata dell’invasore, con una spasmodica e santa voglia di libertà, con l’abbraccio di chi per anni è stato diviso, con la conta di milioni di morti, con la realtà delle città distrutte, con il pianto degli orfani e delle vedove, con la necessità di fratellanza per andare avanti con un’umanità persa che si è ritrovata.
Sono uomo del 25 aprile covid e del 25 aprile della liberazione credo di aver capito una cosa  quando gli eventi incidono sulla carne, sulla speranza, sulla vita  l’unica cosa per mettere un punto fermo  è ripartire dalla buona volontà, è risvegliare le coscienze, è abbandonare gli egoismi e gettare i ponti verso il futuro, così pandemia e guerre possono insegnarci a vivere col rispetto degli altri, il rispetto della terra, del futuro che è dei nostri figli  per non lasciare a loro solo morte, debiti e macerie, ma speranza ! 
Franco

di francesca, il 23 aprile 2021 20:00. - Commenti



22 APRILE, GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA!

Anche quest’anno, il 22 aprile, si celebra la Giornata della Terra. Fu proposta alla fine degli anni 60 da John McConnell, pacifista ed ecologista statunitense ed istituita nel 1970 grazie al senatore Gaylord Nelson che recepì le istanze pacifiste ed ecologiste che in quegli anni caratterizzavano gli Stati Uniti.
Credo che nessuno in buona fede possa oggi negare quanto, negli ultimi 50 anni, siamo riusciti a distruggere. Quante rondini popolavano i cieli, quanti fiori, quanti profumi, quante lucciole, quante farfalle accompagnavano l’arrivo della primavera?
Siamo riusciti a “spegnere” la bellezza, i suoni, i colori, i profumi di questa stagione e mi chiedo quanti fra i bambini di oggi potranno avere simili ricordi. L’aver tolto all’infanzia l’incanto e la bellezza della natura, facendoli vivere in un mondo non solo sempre più inquinato, ma anche sempre più spento e grigio ed uniforme, credo sia un peccato di non poco conto che si aggiunge alla lista già fin troppo lunga di tristi eredità che lasciamo loro.
Fortunatamente la consapevolezza dell’urgenza di salvaguardare l’ambiente è oggi sempre più sentita e tantissime sono le iniziative che accompagneranno il 22 aprile.
Boschi e foreste non solo mitigano il clima, regimentano le acque migliorando la qualità, tutelano il suolo, preservano l’assetto idrogeologico e portano benefici alla salute umana in quanto riserve preziose di biodiversità.
Mi auguro che la Giornata della Terra aiuti a riflettere su questi concetti fondamentali, da cui dobbiamo ripartire per fare pace col pianeta.

di francesca, il 21 aprile 2021 17:58. - Commenti



MEDITAZIONE……di Francesca

“MEDITAZIONE” Luigi Secchi – 1910 – Milano, Galleria d’Arte Moderna

Questa splendida scultura in marmo di Luigi Secchi mostra una donna in un’elegante posa mentre sprofonda nei suoi pensieri.

Silenziosa, concentrata, è alla ricerca di qualche soluzione, oppure sta contemplando un concetto, un’idea o un avvenimento che l’ha colpita profondamente,

Il corpo è leggiadramente appoggiato sul braccio sinistro, l’anca destra è in fuori, la mano sorregge quasi come una carezza il volto pensieroso. Un velo delicatissimo ed aderente ricopre la figura, seguendone l’andamento sinuoso.

di francesca, il 19 aprile 2021 10:37. - Commenti



« Poesie Precedenti
» Poesie Successive