Poesie di Eldy

blog “poesie” oggi…

 

Dopo una chiacchierata interessante, svoltasi in tutta serenità, nella quale si facevano considerazioni sulla partecipazione degli Eldyani alle conversazioni, ai commenti ed in particolare al blog “Poesie”
sono arrivati qui, tra i commenti, due diversi pareri. Mi sembra il caso di pubblicarli tutti e due, uno poi in particolare è una poesia, e di sentire il punto di vista anche degli altri eldyani.
Perché, secondo voi si scrive meno in “Poesie”?
I poeti hanno perso l’ispirazione o c’è una paura di essere giudicati? Hanno forse timore di scrivere? Le parole spaventano?
 

edis.maria commenta…
Blog Poesia!!!! Nato alcuni anni fa per la gioia di tutti gli estimatori di rime e versi. !! Che bei tempi!! I commentatori erano numerosi e gratificavano i poeti con le loro osservazioni, i loro gradimenti o no, anche le eventuali benevole critiche venivano poste in risalto, dopo aver letto attentamente le poesie o i racconti.
Infatti, allora, si scrivevano anche “pezzi” in prosa, piacevolissimi e molto curati, spesso più di certi banali versi!
Oggi?? Tante poesie, quasi nessun commento, indice che non vengono neppure lette, o lette con scarsa attenzione e non meritevoli di riscontro. Anche io, ultimamente, dopo aver scritto le mie osservazioni per anni, mi sono fermata.
Perché??? Perché i nuovi poeti non si sa se sono contenti delle nostre deduzioni sui loro scritti, non rispondono alle eventuali domande, e tacciono in generale!
Cari poeti, non serve scrivere per se stessi e pubblicare “cose” che nessuno legge, comporre decine di brani che solo gli amici dicono: che bella!!!! E non ditemi che l’apprezzamento non vi è gradito, perché tutti gli scrittori sono vanesii e godono di avere un pubblico lettore, se no le terreste in un cassetto per la vostro lettura serale!!!!

Lillà nel vaso di Edouard Manet 1882

bigio risponde

Come mi ci sono ritrovato qui,
in questa stanza dopo tanto tempo
davvero non lo so… oggi come allora,
non scriverò il mio vecchio nome.
Per tutti sarò Bigio…
chi mi conosce sotto altre vesti
non avrà problemi a riconoscermi,
forse perché in tanti racconti,
prendendovi per mano vi ho fatto
conoscere un mondo che a tanti
era sconosciuto… . A chi mi ha
seguito… ho regalato sempre un’emozione,
una lacrima, un sorriso, forse
una piccola stella… di nome
speranza… qualcuno mi scrisse…
che l’avrebbe tenuta nascosta
in un palmo della mano…
io sorrisi… . E vero quello che ha
scritto Edis Maria… qui sopra…
gli apprezzamenti e le critiche
almeno per me sono state sempre
gradite… specialmente le critiche
perché fanno riflettere… e forse
migliorare i prossimi scritti… .
Ne ricordo uno un particolare…
mi diedero del Disonesto…
no non mi arrabbiai, ma presi
spunto per scrivere qualcosa …
che in tanti avete letto …
proprio qui in questa stanza…
Adesso non scrivo più da tanto,
affido i miei pensieri… ad alte nuvole
ad enormi silenzi… a ricordi di ieri
e di oggi… ,non per presunzione, ma
solo perché ritengo di aver donato sempre
a tutti voi… ricevendo in cambio
neanche il vostro saluto… .
Sarò arrogante… ? Sarò prepotente?…
Giudicate Voi… ma qualunque cosa
pensiate… è lontana più
della luna… perché non c’è nulla
di più disumano per un poeta, per chi
anche se (come me) si reputa ignorante…
ricevere indifferenza… ,
e non solo qui in questa stanza… ,
ma in tutta eldy… che pultroppo…
nel corso degli anni… è cambiata… .
Dice bene Maria Edis… nessuno legge
più o se lo fa con scarsa attenzione,
perché gli interessi di comunelle,
infrattamenti … ecc ecc valgono
molto di più di una poesia … .
Scusate la mia franchezza… ,
forse sbaglio… a vederla così
ma nel dubbio… lo chiedo a Voi…
si a chi mi sta leggendo…
lo chiedo ad alta voce … perché
lui solo… e non altri… può discernere
la verità… lui solo conosce la verità
de suoi pensieri… .
Scusate questo mio sfogo, sono entrato
per caso … qui, ho letto il commento
di Edis… e mi sono lasciato andare… ,
Edis… senza ferirti… se leggi…
capirai quanto sono vere queste mie
parole… . Indifferenza… anche tu
come tanti… . Grazie per l’opportunità…
ciao a tutti… sempre con affetto.

Questa poesia è stata scritta da paolacon.eldy, il 30 ottobre 2012 at 01:32, nella categoria: vari autori video. Lascia un tuo commento qui



immagina un angelo

Immagine anteprima YouTube

Pervenuto per posta elettronica

da Lorenzo x tutti voi

Questa poesia è stata scritta da admin, il 3 luglio 2010 at 05:19, nella categoria: vari autori video. Lascia un tuo commento qui



Auguri a tutte le mamme

                

Mamma

Se fossi un pittore,
dipingerei un quadro
con tutti i colori del creato.
Al centro metterei
un cuore tutto d’oro
e sotto scriverei:

Mamma, tu sei il più bel tesoro!

 

 

 

La madre

E il cuore quando d’un ultimo battito
avrà fatto cadere il muro d’ombra,
per condurmi, Madre, sino al Signore,
come una volta mi darai la mano.
 
In ginocchio, decisa,
sarai una statua davanti all’Eterno,
come già ti vedeva
quando eri ancora in vita.
 
Alzerai tremante le vecchie braccia,
come quando spirasti
dicendo: Mio Dio, eccomi.
 
E solo quando m’avrà perdonato,
ti verrà desiderio di guardarmi.
 
Ricorderai d’avermi atteso tanto,
e avrai negli occhi un rapido sospiro.
(Giuseppe Ungaretti)

 

 

 

 

 

Grazie Mamma,

 

perché mi hai dato la tenerezza delle tue carezze,
il bacio della buona notte, il tuo sorriso premuroso,

 

la dolce tua mano che mi dà sicurezza.
Hai asciugato in segreto le mie lacrime,

 

 hai incoraggiato i miei passi,

 

hai corretto i miei errori,

 

 hai protetto il mio cammino,

 

 hai educato il mio spirito,
con saggezza e con amore

 

 mi hai introdotto alla vita.
E mentre vegliavi con cura su di me

 

 trovavi il tempo per i mille lavori di casa.
Tu non hai mai pensato  di chiedere un grazie. 

 

 

 

 

 

Grazie di esistere

 

 

Luciano Somma

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Come sei bella mammina

Nel tuo sorriso c’è il sole

Vorrei trovare parole

Per dirti quanto ti amo !

Come sei dolce la sera

Quando carezzi il mio viso

Io sfioro sai il paradiso

E mi addormento felice.

Quanto sei cara al risveglio

Quando mi baci la fronte

Si apre un nuovo orizzonte

Davanti agli occhi col giorno.

Grazie di esistere mamma

Restami sempre vicino

Guidami lungo il cammino

Tu la mia luce sei vita .

 

 

 

Per te Mamma

 

 

 

 

 

Umberta Ortelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sei dolce musica

nel mio pensiero.

Carezza nell’anima

il tuo ricordo.

Cascata

d’acqua limpida

il tuo sorriso,

odore

di fresca lavanda

la sericità del tuo viso.

Amore infinito

i tuoi occhi neri,

appassionati,

come la terra dove nascesti.

Portavi in te

il profumo delle zagare,

il caldo sole del sud,

la fierezza

 di una terra antica.

Il riflesso

di un mare blu

imprigionato

nei tuoi capelli corvini.

Non ricordo

le fatiche, i dolori,

i tuoi tristi pensieri.

la ruga

sulla  fronte.

Ricordo

le tue mani laboriose

la  gioia nel donare,

 il tuo cuore

pieno d’amore .

Cuore

che non mi ha aspettata

per farmi raccogliere

l’ultimo suo

battito.

Il nostro parlare

non si è concluso.

Si diffonde

intorno a me,

non metterò mai

fra noi

la parola

FINE.

Mamma cara!!

 

 

 

 

 

 

Questa poesia è stata scritta da admin, il 9 maggio 2010 at 00:28, nella categoria: vari autori video. Lascia un tuo commento qui



“potessero le mie mani sfogliare” di Garcia Lorca

Immagine anteprima YouTube

FedericoGarciaLorca

[/youtube]

Questa poesia è stata scritta da admin, il 6 maggio 2010 at 06:09, nella categoria: vari autori video. Lascia un tuo commento qui



buona pasqua

Immagine anteprima YouTube

Questa poesia è stata scritta da admin, il 4 aprile 2010 at 06:13, nella categoria: vari autori video. Lascia un tuo commento qui



« Poesie Precedenti