Poesie di Eldy

LUNA VAGABONDA poesia di Rodolfo Danese

 

LUNA VAGABONDA

 Luna

Notte fonda di piena estate.

Spettral natura dall’astro

argenteo rischiarata

e da voli ovattati degli

abitator del buio animata.

Tetri arbusti a tratti illuminati

da volteggianti, graziose,

lucciole scintillanti.

Teneri sospiri al ciel rivolti

da cuori innamorati,

sulle panchine in estasi.

Son questi  quadri ameni

del notturno ambiente  

dalla luna evidenziati.

Passa Selene a rischiarare

il mare e, sul luccicare

della tremula onda,

gioca, ridente e bella,

la luna vagabonda.

29/9/2015

Rodolfo Danese
Immagine anteprima YouTube

Questa poesia è stata scritta da paolacon.eldy, il 25 febbraio 2016 at 12:14, nella categoria: Rodolfo Danese. Lascia un tuo commento qui



CHAT…….filastrocca semi-seria di Franco Muzzioli

sesso e chat

 

La noia mi prende e vado a chattare
dal tedio del giorno mi lascio portare
e trovo un soggetto che vuol sfrucugliare
perchè, come me, non ha niente da fare.
Non sta alla battuta e continua a tediare
mi incaz.. e scocciato lo mando a cag…
Offeso oltremodo si va ad infuriare
sequele di ingiurie e nessuno si vuol discolpare
e scoppian con tutti le grandi gazzare ,
annose e cogenti vanno a destabilizzare
una chat che gioiosa dovrebbe restare.
Poi in modo un pò strano si passa a bannare.
Chi è il bannatore ? E che ci sta a fare ?

Questa poesia è stata scritta da francesca, il 22 febbraio 2016 at 18:41, nella categoria: francomuzzioli. Lascia un tuo commento qui



HO DIPINTO UNA TELA poesia di Rodolfo Danese

Immagine anteprima YouTube

HO DIPINTO UNA TELA

Socchiudo gli occhi
ed immagino d’imbrattar
la tela sul cavalletto stesa.
In alto, a destra, veloce
il pennel dipinge il sole,
da nubi impertinenti,
velato leggermente.
I policromi stracci nuvolosi
perfora e coi suoi rai
il borgo antico abbaglia.
Giocano a nascondino
i bimbi e, veloci, nelle
viuzze strette, a tratti
illuminate, si rincorrono.
Sui gradini delle soglie
siedono gli anziani
e, conversando con animi
distesi, con nostalgia
ricordano i tempi andati.
Scorre rapido il pennello.
D’azzurro di giallo striato
il cielo adorna con nubi
passeggere di color cangiante.
S’anima ancor la scena
di voli leggiadri e
cinguettii festosi.
L’animo mio s’acquieta,
in dolce e rilassante
ammirazione, per l’arte
della splendida pittura,
che si mostra, a chi cercar
la vuole, anche ad occhi
chiusi, ma con mente
aperta e desiderosa
d’immaginar il “BELLO”
12/07/2015
Rodolfo Danese

Questa poesia è stata scritta da paolacon.eldy, il at 01:28, nella categoria: Rodolfo Danese. Lascia un tuo commento qui



CEMENTO….poesia di Stefano Medel

images

Per la città,

mura diroccate,

asfalto

sfrangiato,

buche e bogi,

mura imbrattate

da scritte e pitture,

deserto metropolitano,

stesse mura,

strade polverose e

affollate di traffico,

ogni giorno;

cittadine e città,

ammalate di noia e

malinconia;

cercando un po’ di silenzio,

una speranza,

un contatto umano.

Questa poesia è stata scritta da francesca, il 17 febbraio 2016 at 10:42, nella categoria: stefano medel. Lascia un tuo commento qui



IL SORRISO E’ LO STESSO!…..poesia di Franco Muzzioli

Immagine anteprima YouTube

Portato dalla memoria

di soavi ricordi

quando labbra sulle labbra

scoprivamo d’esser due.

Son passati tanti anni ?

Ma negli occhi sei tu ,

gioiosa nello sguardo

oltre le pieghe del volto

e le nebbie del tempo.

Sei sempre bella

e quel “sempre” si svolge

come fiume arcano

di vissuti antichi .

Il destino buono

ti ha portato avanti

per mia grande fortuna

e felice mi accorgo

che il sorriso è lo stesso.

ragazza-orecchino-perla

Questa poesia è stata scritta da francesca, il 13 febbraio 2016 at 17:09, nella categoria: francomuzzioli. Lascia un tuo commento qui



« Poesie Precedenti