Poesie di Eldy

NOSTALGIA Poesia scritta da robertadegliangeli

21d669a38d3ffbaa16ab00d0b6d8399e 

La nostalgia di vivere,
ci coglie
quando pensiamo
di non aver vissuto
come la mente sperava.
Ascoltiamo il cuore,
lui sa,
se il vissuto è giusto..
Lasciamo la nostalgia
e guardiamo al futuro
con occhi avidi di
vita……….

autore:robbi

 

Questa poesia è stata scritta da admin, il 31 maggio 2010 at 14:45, nella categoria: robertadegliangeli. Lascia un tuo commento qui



DONNA SENZA AMORE

Immagine anteprima YouTube 

Tu e solo tu sai percepire i miei desideri.
Alzati e cammina.
Cerca la strada che ti porterà a me,
sarà un bosco o un viale alberato non so,
ma girando girando un giorno mi troverai.
Io non aspetterò un volto che non so ,
ma sentendo la tua voce sensuale e sorridente
chiamandomi AMORE io capirò!!
Tenderò la mia mano sulla tua,
portandoti su un isola molto lontana
dove nessuno trovarci potrà.
Tra palme e amaca ti dondolerò,
ogni dondolio un bacio e una carezza avrai.
Una piuma solleticherà i tuoi
pensieri e desideri.
Coppe di seno al vento offrirai
a un amore ritrovato.
Donna senza amore, or non sei più sola.
T’amo e lo sai .

Autore: Miki

Questa poesia è stata scritta da admin, il at 04:26, nella categoria: miki. Lascia un tuo commento qui



Ad una nuova amica

nella-foresta 

Fanciulla ti ho trovata nelle pieghe di eldy, nostro fratello
ti sei lasciata andare fino sopra le alte vette innevate, sopra l’universo.
abbiamo volato insieme sopra le nuvole, ti ho sempre guardata
sei la mia stella alpina che in un giorno per fortuna ho trovata,
ma sei riuscita a farmi dimenticare che nasciamo viviamo e moriamo.
cosi’ ora vivo per te, per la tua bellezza, per i tuoi occhi
tu che sei cosi’ sensibile hai capito da un mio sguardo,
che l’amore che mi dai supera confini e barriere, supera montagne
supera il mio stesso essere, cosi siamo volati via.
da lassu’ guardiamo questa terra senza rimpianti,
con una sola lacrima per i nostri cari lasciati sulla terra.
ora andiamo via sulle stelle nostre amiche, che ci aspettano,
loro si’ci sanno comprendere, consigliare, amare.

autore:sorgigio

Questa poesia è stata scritta da admin, il 30 maggio 2010 at 23:45, nella categoria: sorgigio.fi-to-mi-bo:. Lascia un tuo commento qui



La cura

faa05_gif-animata

E’ amaro il sapore della sconfitta.
Percorso di vita nella vana ricerca di un sentimento sempre negato. Forse l’errore è insito nella mia natura,ciò che non mi ha permesso di ricevere, che mi ha fatto somigliare ad un mendicante che chiede l’obolo per poter sopravvivere.
Cercare un appiglio a cui aggrapparsi per non essere travolto dal tumultuoso fiume che è la vita.
Sono diversi gli affetti che ci accompagnano; ci sono i figli, ma si sente il bisogno di una persona cara con la quale condividere tutto, gioire insieme, sostenersi nei momenti di dolore.
Spesso mi chiedo quale sia l’errore: non c’è risposta.
Credo di avere dato sempre tutto di me , quasi annientandomi, forse esponendomi troppo.
Meglio un cuore arido, non ha problemi, se poi crea dolore è solo un mero effetto collaterale.
Essere cinici per salvarsi?
Oppure un atto di coraggio o di vigliaccheria, punti di vista.
Non può essere questa la soluzione.
Mi hai fatto capire che non può essere così.
C’è sempre una persona cara pronta a venire in soccorso nei momenti difficili, che sa trasmettere tanta positività, tanto affetto.
Sei tu la mia ” CURA? “.

Questa poesia è stata scritta da admin, il at 23:36, nella categoria: altri autori. Lascia un tuo commento qui



forse

rinascita-di-una-donna
Forse mi piacerebbe guardare
nei tuoi occhi.
Vedere al di là dell’iride
quello che vedono, che paesaggi nascondono.

Forse mi piacerebbe sentire
il timbro della tua voce.
Se è acuta, grave, tremante, imperiosa o beffarda;
sentire se la tua voce è suadente e vellutata come le tue parole.

Forse mi piacerebbe conoscere
il tuo profumo, il tuo odore.
Se è penetrante, pungente o se sa solo di buono
e riconoscerlo fra mille.

Ma forse non vorrei provare
il tocco delle tue mani:
mi scotterei
e ne avrei paura.

Autore: Erato.rm

Questa poesia è stata scritta da admin, il at 21:24, nella categoria: Erato.rm. Lascia un tuo commento qui



« Poesie Precedenti