Poesie di Eldy

Poesie

nuova-pagina-di-poesia2

Questa poesia è stata scritta da admin, il 28 febbraio 2010 at 12:44, nella categoria: altri autori. Lascia un tuo commento qui



Gabriel García Márquez Lettera

Immagine anteprima YouTube

Gabriel José de la Concordia García Márquez (Aracataca, 6 marzo 1927[1]) è uno scrittore egiornalista colombiano, insignito, nel 1982, del Premio Nobel per la letteratura.

La sua notorietà si deve principalmente alla attività di scrittore, nella quale si è espresso ad un altissimo livello, ottenendo un grande successo di pubblico e di critica in tutto il mondo. Considerato il maggior esponente del cosiddetto realismo magico in narrativa, ha contribuito a rilanciare fortemente l’interesse per la letteratura latinoamericana.

La sua prosa è sempre scorrevole, ricchissima, immaginifica e costantemente pervasa di una amara ironia; la struttura dei suoi romanzi complessa e articolata, con frequenti intrecci fra realtà e fantasia, fra storia e leggenda, con una grande padronanza nel gestire diversi piani di lettura, anche allegorici, 

Questa poesia è stata scritta da admin, il at 05:51, nella categoria: vari autori video. Lascia un tuo commento qui



Un Bimbo

bimbo-in-braccio

Piccolo fagottino
Con le guance paffute
Gli occhi grandi
La boccuccia rosa e sorridente.
Ti guarda,
ti sorride ti gorgheggia
Tu nonna lo tieni fra le braccia
con amore e tenerezza
lo tieni come tenevi tuo figlio.
Si allarga il cuore provi una gioia immensa.
.Non è lui
Ma ti illudi che sia lui
di nuovo fra le tue braccia.
Hai tanto amore da dargli.
Tanta dolcezza
Tanto tempo.
Ora tu nonna,
ne hai tanto di tempo
hai tanto tempo da dare a questo piccolo fagottino.
Lo stringi
Lo guardi
Lo accarezzi
Lo ammiri incantata
Lo ami questo tuo bimbo
Bimbo che a te nonna
riempie la vita.

Autore:maurizia.vi

Questa poesia è stata scritta da admin, il 27 febbraio 2010 at 21:27, nella categoria: maurizia.vi. Lascia un tuo commento qui



Il vento.

mamma-tra-i-vetri

Un vento gelido graffia
le vie del paese                                                              
Nubi di ghiaccio
opprimono  tetti e  cuori                                                      
Stormi di foglie impazzite
migrano in cielo                                                          
S’appanna il vetro
al bimbo che guarda rapito                                                   
dalla finestra
il cielo infinito
autore:giulio.lu                                                   

Questa poesia è stata scritta da admin, il at 16:46, nella categoria: giulio.lu. Lascia un tuo commento qui



le mie poesie per te..

Immagine anteprima YouTubec’è poco da descrivere.. 

Questa poesia è stata scritta da admin, il at 06:03, nella categoria: altri autori, vari autori video. Lascia un tuo commento qui



« Poesie Precedenti