Poesie di Eldy

LIBERTA’….poesia di Stefano Medel

images.jpg4

Finchè se ne parla soltanto,è un conto,

ma se uno cerca di passare ai fatti,

e di vivere realmente libero,

è un altro paio di maniche;

in italia,anche la libertà è

un lusso esclusivo,

riservato

ai potenti,

ai ricchi,a persone forti

ed intoccabili,

che possono permettersi di fare

quello che vogliono,

grazie alla potenza del loro ceto,

e della loro classe sociale;

se uno della strada,

raso terra,

cerca di essere libero,

gli succede di tutto,

ti fanno di tutto,

ti ostacolano,

ti beffeggiano,

mettono il bastone tra le ruote,

fanno ostruzionismo,

ti dicono pazzo e strano come niente;

essere liberi non è facile,

bisogna lottare per la libertà,

un po’ ogni giorno,e comunque da noi,

è così ,non è facile ,

né semplice essere liberi,pienamente.

Questa poesia è stata scritta da francesca, il 29 ottobre 2015 at 11:59, nella categoria: stefano medel. Lascia un tuo commento qui



L’ULTIMA PRIMA….poesia di Antonino8.pa

Immagine anteprima YouTube

Notte,
dolce compagna,
confondimi,
col tuo buio,
nascondimi,
tra le tue braccia,
chè nessuno veda.

I sogni naufragano,
contro gli scogli,
della realtà,
la mente,
ormai stanca,
abortisce pensieri,
nel cuore,
non più desideri.

Speranze,
portate via,
dall’ultimo raggio di sole,
lasciano il posto,
a pietose menzogne,
nel tentativo di sopravvivere.

Notte,
che non dà tregua,
il fiele della solitudine,
avvelena l’anima,
avvelena quel vago ricordo,
che parla d’amore,
cerco il coraggio,
per scrivere la parola fine.

Questa poesia è stata scritta da francesca, il 22 ottobre 2015 at 20:39, nella categoria: antonino8.pa. Lascia un tuo commento qui



Sonno poesia di Franco Muzzioli

luce

Sonno
Tra velate oscurità

attendo che scenda anche per me

il torpore che ristora.

Il silenzio risuona nelle orecchie tese

e il tic tac dei pensieri accende spettri.

Alzo la mano verso il buio

per raccoglier un moto

un leggero alito d’aria

che dia segno di lontane presenze.

Desiderio di sentirti

madre mia

rifiuto di un nulla senza sì.

Rimango con la mano tesa

avvertendo solo

il forte pulsare del mio sangue

unico segno di vita.

Affranto

mi lascio cadere

nel quotidiano oblio del sonno.
mani

Questa poesia è stata scritta da paolacon.eldy, il 21 ottobre 2015 at 23:57, nella categoria: francomuzzioli. Lascia un tuo commento qui



OGNUNO CON LA SUA SOLITUDINE…..poesia di Stefano Medel

images.jpg16

La stanza buia,

in penombra;

luce fioca del mattino,

tra le persiane;

vorrei urlare forte il mio dolore,

la mia immane solita

solitudine,

ma l’urlo,

mi muore in gola,

la gente non capirebbe,

ma solo,riderebbe;

ognuno di noi si tiene la sua

solitudine

personale e i suoi guai;

ognuno di noi cammina un

po’ solo,

cercando un sorriso,

una voce amica,

una mano da stringere,

un amico da ritrovare,

un amore da incontrare.

Questa poesia è stata scritta da francesca, il 10 ottobre 2015 at 10:09, nella categoria: stefano medel. Lascia un tuo commento qui



DIRSI ADDIO…….poesia di Luigi4lc7.lc

 Immagine anteprima YouTube

Un incontro nella notte di sofferte speranze

cela i nostri sguardi sulla strada senza ombre.

Sei bellissima come non ti ho vista mai

Vorrei avere un sentimento nuovo da

offrirti per questo momento d’amore ,ed avere

ancora il coraggio di saperti perdere. Non

c’e’ la complicita’ del cuore e delle nostre

intese, non c’e’ quel brivido d’amore che

ci sorregge.. C’e’ un abbraccio ancora piu’ profondo,

ancora piu’ vero nelle nostre ansie, e l’addio ci separa

attraverso le tue carezze e la mia paura di perderti per sempre.

L’Addio echeggia note d’amore , mi accarezza e mi riscalda

in questa notte fredda , e tu sei sempre piu’ bella.

Sento il passo tuo che si avvicina ed il vento che soffia

leggero , ma non posso e non voglio restare piu’ nel tuo cuore

se l’amore non riesce piu’ a viverci dentro..L’Addio diventa ora

un punto luminoso che somiglia ad una piccola stella, ed ora

lascia che io ti sia ancora un po’ accanto, fin quando l’ultima nota che

aleggia nell’aria, l’ultima strofa di una poesia che ci sfiora e

si disperde , rivolgano ancora una volta a me il tuo ultimo sguardo d’amore.

Questa poesia è stata scritta da francesca, il 5 ottobre 2015 at 21:56, nella categoria: luigi4lc7.lc. Lascia un tuo commento qui



« Poesie Precedenti