Poesie di Eldy

LUNA VAGABONDA poesia di Rodolfo Danese

 

LUNA VAGABONDA

 Luna

Notte fonda di piena estate.

Spettral natura dall’astro

argenteo rischiarata

e da voli ovattati degli

abitator del buio animata.

Tetri arbusti a tratti illuminati

da volteggianti, graziose,

lucciole scintillanti.

Teneri sospiri al ciel rivolti

da cuori innamorati,

sulle panchine in estasi.

Son questi  quadri ameni

del notturno ambiente  

dalla luna evidenziati.

Passa Selene a rischiarare

il mare e, sul luccicare

della tremula onda,

gioca, ridente e bella,

la luna vagabonda.

29/9/2015

Rodolfo Danese
Immagine anteprima YouTube

Questa poesia è stata scritta da paolacon.eldy, il 25 febbraio 2016 at 12:14, nella categoria: Rodolfo Danese. Lascia un tuo commento qui



HO DIPINTO UNA TELA poesia di Rodolfo Danese

Immagine anteprima YouTube

HO DIPINTO UNA TELA

Socchiudo gli occhi
ed immagino d’imbrattar
la tela sul cavalletto stesa.
In alto, a destra, veloce
il pennel dipinge il sole,
da nubi impertinenti,
velato leggermente.
I policromi stracci nuvolosi
perfora e coi suoi rai
il borgo antico abbaglia.
Giocano a nascondino
i bimbi e, veloci, nelle
viuzze strette, a tratti
illuminate, si rincorrono.
Sui gradini delle soglie
siedono gli anziani
e, conversando con animi
distesi, con nostalgia
ricordano i tempi andati.
Scorre rapido il pennello.
D’azzurro di giallo striato
il cielo adorna con nubi
passeggere di color cangiante.
S’anima ancor la scena
di voli leggiadri e
cinguettii festosi.
L’animo mio s’acquieta,
in dolce e rilassante
ammirazione, per l’arte
della splendida pittura,
che si mostra, a chi cercar
la vuole, anche ad occhi
chiusi, ma con mente
aperta e desiderosa
d’immaginar il “BELLO”
12/07/2015
Rodolfo Danese

Questa poesia è stata scritta da paolacon.eldy, il 22 febbraio 2016 at 01:28, nella categoria: Rodolfo Danese. Lascia un tuo commento qui



INCERTEZZA poesia di Rodolfo Danese

incertezza

INCERTEZZA

Danzano sulle corde

scordate di una

vecchia chitarra

le note di un amore

incerto.

Il suon si sente ma

non si percepisce

della melodia

il fremito

Sarà che il cor

non s’abbandona

nell’oblìo ?

Sarà che l’alma

colma non si sente

d’attenzioni?

Nell’amletico dubbio

l’IO s’arrovella

ed anela alfin

uscir dall’incertezza.

Rodolfo Danese
Immagine anteprima YouTube

Questa poesia è stata scritta da paolacon.eldy, il 1 ottobre 2015 at 00:06, nella categoria: Rodolfo Danese. Lascia un tuo commento qui



IL VENTO DELL’OBLIO poesia di Rodolfo Danese

ventoa

IL VENTO DELL’OBLIO

Zeffiro, venticel gentile,

aura impalpabile,

che delicatamente accarezzi

le bianche gote di colei

che mi ha preso l’anima,

ritorna, ritorna a me

sollecito e discreto.

Invadi le mie nari aride.

Inebriami del suo profumo

e lasciami cullar da dolci

effluvi, che affondino

dolcemente l’esser mio

nell’incantesimo dell’oblìo.

3 giugno 2015

Rodolfo Danese

 

Vincent Van Gogh: "il vento"

Vincent Van Gogh: “il vento”

 

Questa poesia è stata scritta da paolacon.eldy, il 5 settembre 2015 at 11:31, nella categoria: Rodolfo Danese. Lascia un tuo commento qui



IPNOSI D’AMORE poesia di Rodolfo Danese

sere d'estate

IPNOSI D’AMORE
Placida sera,
placida sera d’estate.
Falce di luna, dolce
compagna di Venere
lucente, nel ciel si staglia.
Squarcio romantico
di cielo di stelle ricamato.
Due cuori solitari.
Sguardi al ciel rivolti.
Timide effusioni,
carezze delicate.
Poi, improvviso, violento,
struggente bacio.
Ipnosi ,ipnosi d’amore
che ogni cosa annulla
e manda i cuori innamorati
a confondersi nell’immenso
mare dell’arcano INFINITO.
Rodolfo Danese

Questa poesia è stata scritta da paolacon.eldy, il 24 settembre 2014 at 12:56, nella categoria: Rodolfo Danese. Lascia un tuo commento qui



« Poesie Precedenti