Poesie di Eldy

DI GIOIA VORREI VESTIRMI…….poesia di Franco Muzzioli

Ah, di gioia, di gioia vorrei vestirmi
e correre con lunga falcata
tra il verde  saltando come cervo
ogni ostacolo dolce.

Ah, di gioia, di gioia vorrei vestirmi
per correre fuori con il vestito bello
e il sopracciglio alzato, per sentirmi guardato
per veder gli occhi languidi delle fanciulle.

Ah, di gioia, di gioia vorrei vestirmi
per pensare alla vita come lungo cammino
tutto da scoprire
una avventura che io solo conosco.

Ma di gioia oggi mi vesto
anche se non corro come cervo
o il sopracciglio non sale
oltre l’orlo dell’occhio
o se di avventure non conosco il cammino,
oggi, sono in pace col mondo e con me stesso
e la gioia è ancora il mio vestito buono.

 

 

di francesca, il 13 aprile 2022 17:13. - Commenti



CIAO FRANCO, CHE LA TERRA TI SIA LIEVE. BUON VIAGGIO R.I.P.

di francesca, il 12 aprile 2022 10:40. - Commenti



ALLA FINE…….

Alla fine di questa terribile guerra ci chiederemo chi ha vinto?

Probabilmente nessuno.

Chi ha perso?

Sicuramente un popolo, i più poveri.

Cosa resterà ?

Un territorio inquinato completamente da ricostruire.

Chi lo farà?

I danni sono stimati in quasi 600 miliardi di dollari.

Questa guerra non è servita a nulla fuorché a uccidere migliaia di innocenti,

migliaia di creature che si sono trovate a combattere tra loro senza capire bene perché.

di francesca, il 5 aprile 2022 16:27. - Commenti



IL MERLO……poesia di Enzo Germani

Stamane mi sono alzato che era da poco spuntato il mattino,
affacciandomi alla finestra ho sentito un canto melodioso
che veniva dalla terrazza di un vicino
era un merlo che cantava nella gabbia la sua stupenda canzone
ma ad un tratto è comparso il suo padrone
che con un telo gli ha coperto la gabbia
lo ha fatto per farlo smettere di cantare.
Ma dico “ ti hanno impedito di cantare e di volare
ma perché ti hanno messo in gabbia
tanto valeva ti avessero lasciato sul ramo
del pino sulla riva del mare,
là ti saresti preso qualche libecciata,
ma la bonaccia sarebbe sempre arrivata.
Potranno impedire a te di cantare e di volare,
e anche a me di parlare,
ma non potranno fermare l’impeto del mare
ne’ quello del vento e ne’ il trascorrere del tempo
Quel tempo che possa far finire
ogni forma di violenza e di sopraffazione
che si possa abolire le sbarre di una gabbia
che l’amore prevalga sulla rabbia
e che il sole di ogni mattino possa rivedere i merli
là al pino, a cantare sulla riva del mare.

Enzo Germani

di francesca, il 30 marzo 2022 16:41. - Commenti



IL NOSTRO TEMPO….poesia di Luigi Pirera

La scalinata di Montmartre by night di Felice Di Giandomenico (Impressioni)

Se mi fermo a guardare
sulla colonna del tempio
i nostri sogni scolpiti,
il ricordo non regge più perchè tu sei il mio tempo
che non ritornera’ più.
Gli amici mi aspettano
ma io cavalco con i ricordi
sui cavalli bianchi impazziti tra i fiori d’arancio di Montmartre
ed i Campi Elisi.
Lasciatemi ancora qui
per farmi ricordare di lei
così come era e come
adesso vive
mentre spinta dal vento freddo una colomba bianca si avvicina.
Amici miei portatemi via
di qui da questo oblio
mi sento come un bimbo smarrito
che ha perso la sua allegria
per un giocattolo mai avuto
ed una carezza dimenticata.
Poche sono le parole
ma mille sono i pensieri e se
il nostro tempo non torna piu’
tornerò a pensarti anche da lassu’.

di francesca, il 25 marzo 2022 09:06. - Commenti



« Poesie Precedenti
» Poesie Successive