Poesie di Eldy

Sant’Antonio abate o degli animali….di Franco Muzzioli

Il 17 gennaio un po’ in tutt’Italia si festeggia Sant’Antonio , soprattutto a Modena e a Barga dove si tiene una grande fiera. Ma è uso in molti luoghi portare le mucche o i maiali davanti alle Chiese , dove il sacerdote esce per benedirli.
Al di la della tradizione chi era Sant’Antonio abate ? Un egiziano vissuto intorno al 350 d.C. , manicheo e combattente la setta ariana , taumaturgo e mistico . La sua esistenza da eremita si svolge nei territori del medio oriente e soprattutto nel deserto dove è morto a 105 anni. Che cosa c’entri con gli animali ed il saio francescano proprio non si sa , ma le tradizioni popolari creano anche queste figure protettrici che nulla hanno a che fare con la realtà storica .

Bellissima è una canzone ironica abruzzese della quale faccio seguire alcune strofe :

Sant’Antonie Sant’Antonie
lu nemice de lu demonie.
Sant’Antonie a lu deserte
se cucinava le tajuline
Satanasse pè dispette
jè freghette la furcine
Sant’Antonie nun s’encagna
cùn le mane se li magne.

Questa poesia è stata scritta da francesca, il 17 gennaio 2019 at 19:49, nella categoria: francomuzzioli. Lascia un tuo commento qui



MALINCONIA …..(io la vedo così)

 

MALINCONIA – Francesco Hayez -Pinacoteca di Brera-Milano

Una giovane donna assorta, veste un abito di raso celeste e non si cura che le sia scivolato dalla spalla sinistra. I capelli ricadono sciolti ai lati del viso, i fiori recisi appassiscono nel vaso lasciando cadere i petali a terra. L’artista rappresenta così l’allegoria della Malinconia dando una forma concreta ad uno stato d’animo e l’occasione poi per sfoggiare la sua abilità pittorica moltiplicando le varietà dei fiori e le pieghe dell’abito in mille riflessi di luci. 

(Foto di Francesca)

Questa poesia è stata scritta da francesca, il 14 gennaio 2019 at 22:04, nella categoria: franci. Lascia un tuo commento qui



DIARI……di Franco Muzzioli

Solitario è il sorriso
ricordando le piccole cose.
La mente si affanna
a cogliere tra i pensieri
le memorie di un tempo
che affollano i diari.
Immagini dolci e sfuocate
scritture lievi e innocenti
della vita passata
che appare lontano
tra le carte ingiallite .
Cimeli di fiori
si tingon di luce
nell’uscir da quei fogli.
Amori e speranze
in quel lieve percorso
di verdi esistenze
quel fiume felice
che ormai giunge alla foce.

Questa poesia è stata scritta da francesca, il 10 gennaio 2019 at 21:49, nella categoria: francomuzzioli. Lascia un tuo commento qui



A chi ti ha aspettato quando sembravi non tornare, a chi ti ha detto quel no che ti ha liberato, a chi ti ha lasciato andare e non si è più voltato, a chi non ti ha trattenuto per bisogno personale, a chi ha avuto paura quando l’avevi tu, a chi si é accorto. Grazie.

Questa poesia è stata scritta da francesca, il 8 gennaio 2019 at 22:29, nella categoria: altri autori. Lascia un tuo commento qui



IL TRICOLORE

Il 7 gennaio di ogni anno, si celebra la Festa del Tricolore, ufficialmente conosciuta come “Giornata Nazionale della Bandiera” istituita dalla legge n. 671 del 31 dicembre 1996, commemorativa della bandiera nazionale italiana. Dal primo tricolore, adottato su proposta di Giuseppe Compagnoni, a Reggio Emilia il 7 gennaio 1797 dal Congresso Cispadano, riunito per decretare la nascita della Repubblica Cispadana comprendente i territori di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio, è nata la bandiera italiana, di ispirazione a quella francese introdotta nel 1789, nei colori del verde, bianco e rosso a bande verticali di uguali dimensioni, indicati dalla Costituzione Italiana all’art. 12, quale emblema della Repubblica ed espressione dei principi democratici di libertà, uguaglianza e solidarietà.
L’importanza della nascita del tricolore, fu sottolineato dal discorso di Giosuè Carducci pronunciato a Reggio Emilia il 7 gennaio 1897 in occasione del primo centenario dell’istituzione della bandiera italiana. ‘’Tornate, o giovani, alla scienza e alla coscienza de’ padri, e riponetevi in cuore quello che fu il sentimento, il voto, il proposito di quei vecchi grandi che han fatto la patria: l’Italia avanti tutto! L’Italia sopra tutto’’. W L’ITALIA W IL TRICOLORE.

(dal web)

Questa poesia è stata scritta da francesca, il 6 gennaio 2019 at 23:58, nella categoria: altri autori. Lascia un tuo commento qui



« Poesie Precedenti