Poesie di Eldy

PER TE, LORENZO!

Tristezza e meditazione - Anatomyoga

Ci penserò domani
alle lacrime che so pretendere
quando l’oggi si tramuta in ieri
fa meno male
solo a me.
Ci penserò domani
alle volte che non so comprendere
quando l’oggi diviene ieri
è più sopportabile
quasi credibile.
se saprò
se posso
lo farò…
Questa poesia è stata scritta da francesca, il 16 ottobre 2016 at 10:33, nella categoria: franci. Lascia un tuo commento qui

di francesca, il 14 gennaio 2022 13:33. - Commenti



BUONA SERATA da Francesca (in acrostico)

B..riciole di luna
U..niche e scintillanti
O..gni notte
N..ascono per noi
A..manti solitari.

S..orrisi
E..stasiati
R..ompono muri, d’
A..more sublime
T..ra me e te,
A..mandoci.

di francesca, il 8 gennaio 2022 19:57. - Commenti



AUGURI DI BUON ANNO!

Auguri di Buon Anno 2022 - YouTube

 

TANTI AUGURI A TUTTI DI UN BUON 2022!!!

 

Francesca e gli amici di Poesie

di francesca, il 30 dicembre 2021 18:58. - Commenti



BUON NATALE A TUTTI VOI!!!

A chi ama dormire ma si sveglia sempre di buon umore,

a chi saluta ancora con un bacio,

a chi lavora molto e si diverte di più,

a chi va in fretta in auto ma non suona ai semafori,

a chi arriva in ritardo ma non cerca scuse,

a chi spegne la tele per fare due chiacchiere,

a chi è felice il doppio quando fa la metà,

a chi si alza presto per aiutare un amico,

a chi ha l’entusiasmo di un bambino e i pensieri di un uomo,

a chi vede nero solo quando è buio,

a chi non aspetta il Natale per essere migliore…

Buon Natale a voi e alla vostre famiglie!

 

Francesca e tutti gli amici dei Blog!

di francesca, il 24 dicembre 2021 22:11. - Commenti



LA PUDICIZIA DELLA CAPPELLA SAN SEVERO DI NAPOLI

“Passammo al tempio poi di Pudicizia,

ch’accende in cor gentil oneste voglie,

non di gente plebeia ma di patrizia… …

Felice sasso che ‘l bel viso serra!

ché, poi ch’avrà ripreso il suo bel velo,

se fu beato chi la vide in terra,

or che fia dunque a rivederla in cielo?”

(Francesco Petrarca)

 

 

Con il Cristo velato e il Disinganno, la Pudicizia forma la terna d’eccellenza artistica della Cappella Sansevero. La scultura fu realizzata nel 1752 dal veneto Antonio Corradini e raffigura una giovane donna la cui nuda bellezza classica emerge evidente dal velo marmoreo trasparente che la ricopre. Il velo, scolpito con mirabile maestria, sembra aderire al corpo della figura come se fosse bagnato, inumidito dal vapore prodotto dal bruciaprofumi.

Un’opera d’arte eccezionale!

 

 

di francesca, il 16 dicembre 2021 20:02. - Commenti



« Poesie Precedenti